Accesso

I nostri traguardi

L’Associazione “A.N.G.E.L.S. - Associazione Nazionale Giovani Energie Latrici di Solidarietà” (ONLUS) e’ stata costituita il 15 aprile 2008 e nella stessa data e’ stata iscritta all’Anagrafe unica delle Onlus, ai sensi dell’Art. 4 comma 2 del D.M. 18 luglio 2003, n.266 prot. 35569/2008 dell’Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale del Lazio.

Nel corso del 2008 sono state poste in essere attività di presentazione e promozione dell’Associazione presso i vari Ministeri, Enti Nazionali e Internazionali, Strutture Ospedaliere, Televisioni, Giornali e Radio. Queste attività hanno portato a numerosi riconoscimenti e Patrocini. Il 20 giugno 2008 la Santa Sede  ha concesso il Patrocinio ad A.N.G.E.L.S.. Il 9 ottobre 2008 A.N.G.E.L.S. ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana. Nello stesso giorno A.N.G.E.L.S. ha ricevuto il Patrocinio dal Ministero della Gioventù. Il 5 novembre 2008 A.N.G.E.L.S. ha ricevuto il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri. Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali ha concesso il Patrocinio ad A.N.G.E.L.S. il 13 novembre 2008. Il 18 novembre 2008 la Società Italiana di Pediatria ha patrocinato le iniziative di A.N.G.E.L.S..
Il 27 Ottobre 2008 A.N.G.E.L.S. ha firmato un accordo con il Dipartimento di Pediatria dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” rappresentato dal Direttore Prof. Manuel Adolfo Castello, per aiutare il Reparto Pediatrico del Policlinico Umberto I di Roma e per collaborare alla cura dei bambini all'estero.

A.N.G.E.L.S. ha offerto ai bambini in cura nei sette reparti di degenza pediatrica del Policlinico Umberto I, il pacchetto “SKY” di cartoni animati ed ha attivato una campagna di sensibilizzazione attraverso circuiti cinematografici, televisioni e canali satellitari a beneficio del Reparto Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I. Il Policlinico Umberto I, diretto dal Dott. Ubaldo Montaguti, ha messo a disposizione di A.N.G.E.L.S. 4 posti letto all’anno per bambini provenienti dalle zone di guerra o bisognosi di interventi urgenti per i quali A.N.G.E.L.S. sosterrà le spese di viaggio e di permanenza anche per uno dei genitori.

A.N.G.E.L.S. ha, inoltre, realizzato uno spot sociale di 30 secondi finalizzato alla promozione delle attività solidaristiche statutarie. Lo spot è stato programmato sui circuiti cinematografici dell’Opus Proclama in 216 sale italiane nel mese di ottobre 2008. Anche SKY ha riservato ad A.N.G.E.L.S. una programmazione dello spot sociale dal 15 Dicembre 2008 al 5 Gennaio 2009.
Il 22 dicembre 2008 allo stadio “San Siro” di Milano, in occasione della partita benefica "Un Goal per la Pace", la canzone "Angels: a song for Peace" è divenuta Inno Ufficiale della squadra “Ambasciatori di Pace” composta di giocatori di fama mondiale che hanno aderito all’iniziativa.
A.N.G.E.L.S. nel 2008 ha, altresì, realizzato un DVD del videoclip “Angels: a song for Peace” allo scopo di diffondere il valore della Pace.
A.N.G.E.L.S. durante il 2009 riceve anche il patrocinio della Regione Lazio, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dell’Aeronautica Militare, del Comune di Roma e del Segretariato Sociale RAI.
Il 26 febbraio 2009 A.N.G.E.L.S. stipula con il Forum Nazionale Giovani un accordo in favore dei giovani in Italia e all’estero fondato sul comune intento di contribuire al processo sociale della Pace nelle zone di guerra e per favorire la partecipazione giovanile alle attività culturali ed artistiche che sviluppano solidarietà e reciproco aiuto.
In marzo 2009 avviene la programmazione dello spot sociale “Angels” su MTV e canali annessi e la relativa trasmissione dello stesso.
In data 11 marzo 2009, l'Associazione A.N.G.E.L.S. tiene una Conferenza Stampa di presentazione ufficiale delle proprie attività presso Palazzo Chigi dal titolo “Pubblico e privato: due mani per l’infanzia del mondo”. Relatori della conferenza il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, il Sottosegretario per gli Affari Esteri Vincenzo Scotti e la Vice Presidente di A.N.G.E.L.S. Benedetta Paravia.
In Aprile 2009 A.N.G.E.L.S. stipula un accordo con il Festival Internazionale del Film di Roma che consente alla Onlus la presenza ufficiale all’interno del Festival e la divulgazione agli accreditati e visitatori dell’evento del videoclip per la pace “Angels” e delle attività solidaristiche a vantaggio di bambini e giovani.
Il 21 ottobre 2009, presso l’Acquario Romano e con il Patrocinio del Comune di Roma, è avvenuta la presentazione del gioiello “Brotherhood, sons of the same Father” ideata dalla Vice Presidente Benedetta Paravia e realizzata dalla gioielleria Bedetti di Roma. Il gioiello simboleggia la Fratellanza tra le tre religioni monoteiste, i cui simboli, disposti in ordine cronologico, rappresentano i figli di un unico Dio. A.N.G.E.L.S., ritenendo l’iniziativa coerente con le finalità associative di diffusione dei valori sociali quali la Pace, la tolleranza e la fratellanza, ha partecipato alla presentazione del gioiello che ha avuto come testimonial la Vice Presidente Benedetta Paravia, il principe Emanuele Filiberto Di Savoia e il cardiochirurgo Prof. Giacomo Frati. Presente all'inaugurazione anche il Ministro della Difesa Ignazio La Russa e la famiglia Srour dal Libano.
Sempre nel 2009 A.N.G.E.L.S. entra a far parte delle 20 Associazioni che, rappresentando rilevanti interessi sociali, compongono il Comitato Guida di CIVICRAZIA, una coalizione attraverso la quale il cittadino diventa protagonista dei propri diritti, del suo ruolo sociale e della sua forza propulsiva affinché il potere pubblico gli sia davvero accanto. Di questa coalizione fanno parte oltre 4.000 Associazioni. I “Civicratici” difendono i diritti del cittadino e il suo essere protagonista della realtà sociale. Benedetta Paravia, Portavoce di A.N.G.E.L.S. viene nominata “Difensore specialista per la Pace”.
Il 10 dicembre 2009 il video della canzone per la pace “Angels” viene premiato al Roma VideoClip 2009. A questo commovente lavoro, che prende spunto dalle piccole vittime della guerra continua tra israeliani e palestinesi e dedicato a tutti i bambini che nel mondo soffrono per le guerre, è stato assegnato il premio “Video Clip per il Sociale”. Il premio è stato consegnato alla Dott.ssa Benedetta Paravia sul palco del teatro Fellini all’interno degli Studios di Cinecittà.

Durante l’anno di attività 2009 A.N.G.E.L.S. è stata ospite di numerose trasmissioni televisive e radiofoniche che si sono interessate alle attività ed al dinamismo di questa giovane Onlus. Ugualmente ogni comunicato stampa, inoltrato da A.N.G.E.L.S., è stato raccolto e lanciato da tutte le agenzie di stampa e molti quotidiani, durante tutto il 2009, hanno seguito con servizi dedicati le storie dei bambini che grazie all’attivismo dell’Associazione sono stati curati nel nostro Paese.
Il Policlinico Umberto I, nella persona del Direttore Generale Dott. Ubaldo Montaguti riconferma, nel mese di Marzo 2009, la messa a disposizione di 4 posti letto all'anno nel reparto pediatrico del Policlinico Umberto I per i bambini stranieri malati aiutati da A.N.G.E.L.S..
Il 14 maggio 2009 A.N.G.E.L.S. entra nel Registro Regionale delle Associazioni della Regione Lazio e collabora con la medesima al Programma Umanitario per Prestazioni Sanitarie di Alta Specializzazione a favore di cittadini stranieri non appartenenti alla Unione Europea. Ciò consente ad A.N.G.E.L.S. di aiutare con cure mediche anche i familiari dei bambini.
A.N.G.E.L.S. realizza lo spot del progetto umanitario in collaborazione con l’Unità Multimediale del Servizio Stampa e Informazione del Ministero degli Affari Esteri (maemultimedia), nuova sezione dell’Ufficio II del Servizio Stampa e Informazione del MAE che svolge attività di post-produzione interna, avviata con la collaborazione delle principali Università con l’obiettivo di realizzare audiovisivi per la diffusione d’informazioni su servizi ed attività del MAE e della rete diplomatico-consolare. Lo spot è andato in onda sulle reti nazionali Mediaset dal 1 al 15 giugno 2009 e, grazie ai gestori telefonici TIM, Vodafone, Wind e Tre, A.N.G.E.L.S. ha ricevuto una numerazione temporanea per l'invio degli sms solidali da parte del pubblico.
Il 7 ottobre 2009 Bayan Srour di 2 anni è la prima paziente portata in Italia da A.N.G.E.L.S.. Affetta da una grave forma di talassemia, subisce un trapianto di midollo osseo presso l’Istituto Mediterraneo di Ematologia nel Policlinico Tor Vergata grazie al fratellino donatore Mohammed di 9 anni. Ad accompagnare la bimba durante la permanenza necessaria alle cure sono il padre Abdulnasser, la madre Roweida ed il fratellino Mohammed.
Il 29 novembre 2009 giunge a Roma da Rabat, Fatima Jdili, una giovane donna marocchina con una grave cardiopatia. La paziente viene operata al Policlinico Umberto I, presso il Dipartimento “Cuore e Grossi vasi”, diretto dal prof. Carlo Gaudio, giovedì 10 dicembre: si tratta del primo intervento cardochirurgico frutto della collaborazione tra A.N.G.E.L.S., il Policlinico Umberto I e l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. L’intervento, una duplice sostituzione valvolare (mitralica ed aortica), durato complessivamente 4 ore, è stato eseguito dalla equipe composta dal Prof. Fabio Miraldi, dal Dott. Antonio Barretta e dal Prof. Giacomo Frati. La delicata gestione anestesiologica dell’intervento, che è stato eseguito con l’ausilio della circolazione extracorporea, così come il successivo trattamento in terapia intensiva sono stati condotti dal Dott. Massimo Pacilli e dal Prof. Luigi Tritapepe, Direttore della Unità Operativa di Cardio-Anestesia. Successivamente all’intervento Fatima inizia un programma di riabilitazione cardiologica presso la U.O.C. diretta dal Prof. L. R. Pastore.
Il 4 dicembre del 2009 la piccola Tiba Al Jumaili è arrivata a Roma dall’Iraq con la speranza di avere, grazie ad A.N.G.E.L.S., finalmente una vita normale: la grave e rara malformazione cardiaca da cui è affetta dalla nascita ha ritardato la sua crescita. Per i medici dell’Iraq, il suo paese d’origine martoriato dai conflitti, era un caso troppo difficile e, senza un aiuto da parte di altri paesi, non sarebbe stato possibile curarla. Poco tempo prima, proprio a causa della guerra, la famiglia era stata costretta a lasciare la casa nel centro di Bagdad e a rifugiarsi in periferia con difficoltà che rischiavano di far precipitare la già precaria salute della piccola Tiba. La bimba è stata ricoverata presso l’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù e sottoposta a due diversi e delicati interventi cardiochirurgici effettuati dal Prof. Pungiglione e dal Prof. Amodio: cateterismo cardiaco interventistico per impianto di stent in aorta addominale ed intervento cardiochirurgico di correzione di stenopsi valvolare e dei rami polmonari e chiusura della PFO.

Il 18 dicembre 2009 il piccolo Muath, bimbo palestinese di 16 mesi malato di tumore al fegato arriva a Roma per le cure. Grazie all’intervento del Ministro degli Esteri Frattini, su richiesta di A.N.G.E.L.S., il bimbo e suo padre sono passati da Gaza in Israele attraverso il valico di Erez e, assistiti costantemente dal consolato italiano a Gerusalemme, hanno raggiunto l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. Il bimbo è stato ricoverato presso il Reparto di Oncologia Pediatrica del Policlinico Umberto I.
A.N.G.E.L.S. anche durante il 2010 ha proseguito con successo la sua opera a favore di diversi bambini bisognosi di cure e che vivono in condizioni economiche disagiate o in aree del mondo in guerra dove non sono presenti centri ospedalieri idonei alle cure. Dopo che nel mese di Dicembre 2009 A.N.G.E.L.S., in collaborazione con la Farnesina e l’attivo contributo del Ministro degli Esteri On. Franco Frattini, era riuscita a far arrivare in Italia da Gaza il piccolo Muath, affetto da una grave forma di epatoblastoma, il bambino viene sottoposto il 9 Febbraio 2010 ad un complesso intervento chirurgico per l’asportazione della massa tumorale situata al centro del fegato. Intervento è durato sette ore ed è stato eseguito con successo da parte del professor De Ville dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù e dal professor Cozzi del Policlinico Umberto I di Roma. Dopo un periodo di convalescenza, il 16 Marzo 2010, A.N.G.E.L.S. si è occupata del rientro a Gaza del piccolo Muath finalmente guarito e del padre. Il trasferimento dall’Ospedale al Cerimoniale di Stato dell’Aereoporto di Fiumicino è organizzato da A.N.G.E.L.S. mentre da Tel Aviv al valico di Erez è seguito dal Consolato italiano di Gerusalemme. Infine da Erez a casa del piccolo dai volontari A.N.G.E.L.S. a Gaza. Il padre del piccolo Muath ha portato con sé un carico di latte speciale “Galactomin 19” messo a disposizione da A.N.G.E.L.S. e destinato ai neonati di Gaza affetti da una grave allergia al lattosio che erano a digiuno da qualche giorno a causa delle difficoltà di reperire il prodotto in loco. Relativamente al felice esito dalla vicenda si è pronunciata anche la Farnesina: “Ho seguito costantemente la vicenda del piccolo Muath e sono confortato dalle notizie positive sulla guarigione. Sarò sempre pronto - ha dichiarato il Ministro degli Esteri Franco Frattini - ad operarmi affinché tanti altri bambini possano, grazie a noi italiani, avere un futuro di maggiore serenità e di speranza”.
Il 23 marzo 2010 A.N.G.E.L.S. in collaborazione con il 31° Stormo dell’Aeronautica Militare Italiana organizza in 10 ore, con un visto lampo concesso dall’Ambasciata Americana a Roma della durata di 5 anni, il trasferimento da Roma a Boston della piccola Bayan Srour e di sua madre Rowaida. La bambina libanese era giunta a Roma nell’Ottobre 2009. Bayan, affetta da una grave forma di talassemia, aveva subito nei mesi precedenti un trapianto di midollo osseo presso l’Istituto Mediterraneo d’Ematologia al Policlinico Tor Vergata grazie al fratellino donatore Mohammed di 9 anni. Ad accompagnare la bimba durante la permanenza necessaria alle cure sono il padre Abdulnasser Srour e la madre Rowaida. A seguito del trapianto Bayan era stata dichiarata dai medici fuori pericolo ma, successivamente, le sue condizioni si sono aggravate fino a degenerare quando la madre della piccola, su consiglio del fratello medico residente a Boston (USA) Dott. Rodney Jamil del Beth Israel Deaconess Medical Center (BIDMC), chiede il trasferimento d’urgenza della piccola presso il Children’s Hospital di Boston e, grazie all’intervento del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Dott. Gianni Letta, viene organizzato con la collaborazione di A.N.G.E.L.S. il trasferimento d’urgenza della piccola con volo di Stato ed equipe medica dell’Aeronautica Militare. Nonostante ogni premura attuata, la piccola non riesce a riprendersi e muore il 5 aprile 2010. Viene organizzato da A.N.G.E.L.S. il trasferimento della salma da Boston a Beirut fino ad Aita Al Chaab, città di provenienza della famiglia.
Il 25 marzo 2010, a seguito dell’allarme dei volontari A.N.G.E.L.S. presso Gaza, l’Associazione invia in loco un carico di latte speciale Galactomin 19 per bambini intolleranti al lattosio, un bene di prima necessità per neonati affetti da questa patologia e che non è mai reperibile nella striscia di Gaza ed i cui costi sono molto elevati. Le operazioni di trasporto e consegna sono possibili grazie ad Abdelwahhab Al Borno, volontario A.N.G.E.L.S. presso Gaza, al supporto del Consolato Italiano a Gerusalemme, di Alitalia e delle Autorità Israeliane che hanno aperto, per l’occasione, il valico di Erez.
Il 9 maggio 2010 A.N.G.E.L.S. è tra gli ospiti organizzatori della seconda edizione della Partita per la Pace che si è tenuta allo Stadio di Tiro in Libano, un triangolare di calcio arbitrato da Stefano Farina tra la Nazionale Parlamentari, i militari italiani in Libano (missione UNIFIL) e la Nazionale Attori e Cantanti, la cui radiocronaca è stata eseguita dal Ministro della Difesa Ignazio La Russa. La partita è stata vinta dalla Nazionale Attori e Cantanti. In occasione della partita la famiglia della piccola Bayan ha
raggiunto lo stadio di Tiro per incontrare il Ministro della Difesa Ignazio La Russa, che aveva disposto il primo trasferimento della bimba in Italia con un volo militare.
Il 28 maggio 2010, nella Sala Giunta di Palazzo di Città a Battipaglia (SA), la Portavoce di A.N.G.E.L.S., Benedetta Paravia, è madrina del premio “Spiga d’Argento Fidapa – città di Battipaglia” per la Pace e la Solidarietà tra i Popoli in memoria della giornalista Ilaria Alpi. Durante la serata il coro Arcobaleno e Benedetta Paravia cantano la canzone per la pace “Angels”, inno della manifestazione.
Il 9 giugno 2010, presso lo Spazio Novecento a Roma, A.N.G.E.L.S. è Partner Etico della 31esima edizione del premio “Medaglie d’Oro, Una vita per il Cinema”, premio ideato nel 1954 dal giornalista e sceneggiatore Alessandro Ferrau. Durante la serata viene premiato il maestro Mario Monicelli, alla sua ultima apparizione pubblica.
Il 21 luglio 2010 A.N.G.E.L.S. in collaborazione con Farmindustria e il Contingente dell’Esercito Leonte 8, porta in Libano un carico di medicinali per uso pediatrico, indispensabili per l’assistenza militare alla popolazione civile del sud del Libano. A.N.G.E.L.S., assieme all’Esercito Italiano ed una troupe di giornalisti del programma RAI Uno Mattina, visitano tutte le basi militari del sud del Libano e girano un servizio dedicato al ruolo dei soldati italiani nella missione di pace UNIFIL, servizio televisivo trasmesso da Uno Mattina.
Il 27 luglio 2010 grazie ad A.N.G.E.L.S. e al Consolato Italiano in Gerusalemme, dopo aver varcato Erez con suo padre, la piccola bambina palestinese Intisar S.M. Almshalah arriva a Roma Fiumicino presso il Cerimoniale di Stato.  In Italia riceverà le prime cure necessarie a sconfiggere una forma gravissima di tumore al fegato presso il Policlinico Umberto I di Roma nel reparto di Oncologia Pediatrica diretto dalla Prof.ssa Anna Clerico.
Il 26 settembre 2010 la piccola Tiba Al Jumaili, già sottoposta a due diversi e delicati interventi cardiochirurgici effettuati dal Prof. Pungiglione e dal Prof. Amodio, perché affetta da una grave e rara malformazione cardiaca, ritorna a Roma grazie ad A.N.G.E.L.S. poiché la bimba ha sofferto d’ipertensione in seguito agli interventi e, dopo i controlli dei medici, è stato necessario un nuovo intervento d’introduzione di un palloncino cardiaco. I medici hanno poi informato A.N.G.E.L.S. che sarà necessario un quarto e, si spera, definitivo intervento da effettuarsi nel Maggio 2011.
Il 7 novembre 2010, in collaborazione con il Contingente Italiano Leonte 8, A.N.G.E.L.S. acquista delle sedie a rotelle ultraleggere come regalo per i vincitori della maratona per disabili di Beirut, maratona nella quale A.N.G.E.L.S. è partner etico. Tra le autorità presenti, il Presidente del Consiglio libanese, Saad Hariri e in rappresentanza dell'Unifil (Forza d’interposizione in Libano delle Nazioni Unite) il Force Commander Gen. Alberto Asarta (Spagna) e il Comandante del Sector West Gen. Giuseppe Nicola Tota (Italia).
L’8 novembre 2010 A.N.G.E.L.S. parte in missione per il Kossovo e il Libano con il Gen. Giorgio Cornacchione, Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze, ed il 9 Novembre consegna presso la base militare di Shama in Libano al nuovo Contingente Leonte 9 tre carichi di medicinali per un totale di 275 colli per la cura in day hospital della popolazione civile del sud del Libano.

A.N.G.E.L.S., anche durante il 2011, ha proseguito con successo la sua opera a favore dei bambini bisognosi di cure e che vivono in condizioni economiche disagiate; in aree del mondo in guerra o dove non sono presenti centri ospedalieri idonei alle cure. Dopo un primo e lunghissimo ricovero presso il Policlinico Umberto I, nel mese di febbraio è avvenuto il trasferimento della piccola Intisar presso l’ospedale Bambino Gesù di Roma, dove il 14 febbraio è stata sottoposta ad un intervento chirurgico della durata di oltre dieci ore per il trapianto del fegato ad opera del prof. Jean de Ville. L’intervento si è reso necessario dopo un primo ciclo chemioterapico cui è stata sottoposta la bambina. In seguito all’operazione chirurgica A.N.G.E.L.S. si è occupata del ricongiungimento della famiglia Almshallah permettendo alla madre e i due fratellini, rimasti in un primo momento a Gaza, di raggiungere Intisar e il papà. Tutta la vicenda è stata commentata da vari organi d’informazione tra cui: Il Corriere della sera, Il Messaggero, Leggo, Il Tempo, Repubblica.it, il Riformista, Gr Rai, La Stampa, Virgilio, Libero, Ansa, AdnKronos, Radio Vaticana e altre ancora.
Il 17 marzo 2011, in concomitanza con i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità di Italia, A.N.G.E.L.S., tramite la portavoce Dott.ssa Benedetta Paravia ha voluto onorare il ricordo dei tanti militari italiani che hanno sacrificato la propria vita durante le missioni di Pace all’estero. Per l’occasione l’Associazione ha voluto anche ringraziare il sostegno ricevuto da donatori e volontari anche in un periodo di forte crisi economica. Il commento è stato riportato, tra gli altri da organi di stampa, anche su web come comunicato.it e italialive.org.
A seguito dello scoppio del conflitto militare in territorio libico e delle numerose richieste di assistenza sanitaria ed umanitaria a favore dei bambini nell’area di Misurata, il 24 marzo 2011 A.N.G.E.L.S si è subito mossa richiamando le istituzioni internazionali affinché intervenissero a garantire acqua, cibo e medicine agli abitanti del luogo oltre ad intraprendere le azioni necessarie al corretto funzionamento e rifornimento delle strutture sanitarie presenti sul territorio. Organi di stampa, tra i quali Politicamente Corretto, AdnKronos e Agi, hanno ripreso e diffuso la notizia.
La promozione delle attività di A.N.G.E.L.S. e l’invito al suo sostegno ha trovato espressione anche in numerose apparizioni televisive, come l’intervista nel mese di Aprile della Dott.ssa Paravia al programma “Aspettando Uno Mattina”.
Durante il mese di Luglio 2011 A.N.G.E.L.S. ha dovuto, purtroppo, far fronte a un nuovo peggioramento delle condizioni di salute della piccola Intisar a causa di una recidiva che aveva annullato i benefici del trapianto subito nel precedente mese di Febbraio. Per questo il 20 luglio 2011 la piccola è stata nuovamente operata dal Prof. De Ville che si occupato dell’asportazione di una nuova formazione tumorale.
Anche per il 2011, A.N.G.E.L.S. è stato confermato come partner etico del Festival Internazionale del Film di Roma, in programma nella capitale dal 27 ottobre al 4 novembre. All’interno dell’evento A.N.G.E.L.S. ha avuto la possibilità di distribuire ai vari ospiti materiale informativo e promozionale riguardo le attività svolte a sostegno dei bambini malati provenienti da zone di guerra.
Per far fronte alle richieste di assistenza per i bambini provenienti dalla Libia, dal 2 all’8 ottobre A.N.G.E.L.S. ha organizzato una raccolta fondi tramite SMS al numero 45599; la campagna solidale è stata promossa in collaborazione con Mediafriends Onlus e tutti i principali operatori italiani di telefonia fissa e mobile. Al fine di promuovere la raccolta fondi, la Dott.ssa Benedetta Paravia ha partecipato come ospite alla trasmissione televisiva “Mattino 5”, dove, intervistata da Federica Panicucci ha descritto le attività della Onlus e posto l’accento sull’importanza dei finanziamenti richiesti e le loro finalità. Oltre che sulle reti Mediaset, l’iniziativa di A.N.G.E.L.S. è stata ripresa da organi di stampa come Il Comunicato, Julie News, Radio Vaticana News ed altre ancora. Gli emissari volontari di A.N.G.E.L.S. hanno soccorso i bisognosi libici.
Nell’ambito delle iniziative legate al Festival Internazionale del Film di Roma, il 3 novembre 2011, il Principe Ruspoli ha organizzato un un cocktail presso Palazzo Ruspoli per promuovere le attività di A.N.G.E.L.S. Al cocktail sono intervenuti tra gli altri il Ministro della Difesa On. Ignazio La Russa, l’On. Teodoro Buontempo, Assessore alle Politiche Abitative e per i Consumatori della Regione Lazio e l’On. Giordano Tredicine, Assessore alle politiche sociali di Roma Capitale e delegato del Sindaco Alemanno oltre a Luciano de Crescenzo, Marina Ripa di Meana, le attrici Virginie Marsan e Giovanna Rei, Angelique Brando ed il fotografo Roberto Granata. Il cocktail è stato anche l’occasione per festeggiare i primi tre anni di vita di A.N.G.E.L.S., le cui attività sono state presentate dalla Dott.ssa Benedetta Paravia. Anche il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni d il Presidente della Provincia Nicola Zingaretti hanno voluto far giungere le proprie congratulazioni ad A.N.G.E.L.S.. L’evento è stato riportato in un servizio ad hoc ed un’intervista curata dalla giornalista Cristina Guerra al TG1 del 7 novembre 2011, oltre che sui altri media nazionali.
Il mese di novembre 2011 è coinciso con l’attesa guarigione della piccola Intisar dopo le numerose terapie cui la bambina era stata sottoposta sia tramite cure medicinali, sia tramite operazioni chirurgiche di rilievo. A.N.G.E.L.S. ha annunciato il ritorno a casa della bambina durante la trasmissione  “Uno Mattina” di Rai 1.
Nel mese di Dicembre è pervenuto dal Dipartimento della Gioventù un contributo di € 18.000 per la realizzazione del Progetto.

Sponsor