Accesso
01
Agosto
2013

Ricevimento dall'Ambasciatore di Giordania per la nomina di Paravia

Si è tenuto nella residenza romana dell'Ambasciatore di Giordania in Italia Zaid Al Lozi un ricevimento in pieno stile arabo-indiano indetto per festeggiare la nomina di Benedetta Paravia, fondatrice e portavoce di A.N.G.E.L.S. Onlus, al ruolo di Ambasciatore internazionale del Centro per bambini diversamente abili Al Noor.

 

Il centro è situato negli Emirati  Arabi ed è un dono del Re Emiratino di Dubai Mohammed bin Rashid A Maktourn su richiesta di sua moglie, la Principessa di Giordania Haya bint Al Hussein che è anche fondatrice dello stesso centro.

Alla serata di gala presso l'Ambasciata Giordania sono intervenuti tra gli altri l'Ambasciatore delle Repubblica di Turchia Hakki Akil, il Procuratore Antimafia Roberto Pennisi, il Senatore Ignazio La Russa, il Professore Emanuele Lezoche, esponenti dell'imprenditoria romana come Alberto Sermoneta e Vincenzo Crimi accompagnato da sua moglie Elisabetta.

Nel parterre c'erano anche il giornalista televisivo Claudio Brachino oltre a Cristina Guerra, la stilista Alessandra Berlaam, l'imprenditrice Elisabetta Scarpa, il Vice Presidente di Confindustria Cesare Trevisani, e poi ancora Carlo Maccallini, Vittorio Paravia Grand'Ufficiale della Repubblica Italiana e la moglie Maria Pia Corrado.

"Tutti i presenti mi hanno sostenuta e aiutata nelle mie missioni; portare a Roma tanti piccoli bisognosi di cure e consegnare medicinali ai militari per l'assistenza della popolazione civile. Sono stata personalmente in Libano almeno tre volte, ed anche in Kosovo", ha ricordato Benedetta Paravia, commentando la sua nuova nomina presso il centro emiratino di Al Noor.

Autore: Admin

Sponsor